"Na caminada par tuti" Roncaglia di Ponte S.Nicolò (PD)

Tuesday, 22 December 2015 07:49 Written by 

Rate this item
(1 Vote)

Domenica 20 dicembre ed evento podistico in piena fase di scarico. Nonostante le molte corse con soggetto “Babbo Natale”, si decide per Roncaglia di Ponte S.Nicolò (PD) dove è in programma la 44°ma edizione della marcia “Na caminada par tuti”, non competitiva con organizzazione a cura della Gruppo Coca Cola e marcia Fiasp. Per i nostri ritrovo ore 7:15 con presenti il Pupillo (atteso all’ennesima puntata del duello in “casa Capiteo” ossia la disputa col maestro Vittorio), Andrea, Gloria, Andrea the Slicer ed Alberto mentre direttamente in loco, intorno alle 8:00, si aggrega un maestro sprizzante euforia da tutti i pori e quindi pronto a riprendersi quanto inopinatamente strappatogli dal Pupillo. Iscrizione per tutti con premio (5 pacchi di pasta da 250 gr) e subito si passa alla vestizione. Giornata nebbiosa con umidità che penetra nelle ossa e temperatura a - 1° C. Partenza prevista per le 8:30. Tre i possibili percorsi di 5 km, 10 km e 15 km (reali intorno ai 13 Km). Foto di gruppo e si va. Un nebbione simile ad un muro impenetrabile fa da sfondo alla marcia dei partecipanti che, a occhio, superano le millecinquecento unità. Il freddo pungente non contribuisce a “scaldare” l’atmosfera tra i presenti e, a tal proposito, la puntata relativa alla contesa che ormai tiene banco in “casa Capiteo” tarda ad andare in onda. Il gruppetto dei nostri procede compatto per l’intero tracciato che si sviluppa quasi totalmente lungo la riva destra del Bacchiglione. Pure i duellanti vanno spalla a spalla in una lunga fase di studio fin quasi all’arrivo. Ed infatti, quasi ad averla annunciata, a meno di un chilometro da fine corsa si scatena la bagarre e finalmente si da fuoco alle polveri. Il maestro prova ad “ingolosire” con piccoli scatti il Pupillo che, sornione e attendista, non abbocca al tranello tesogli, tallonandolo al 50% delle sue reali potenzialità. A meno di cinquecento metri, il maestro carica a bomba sulle lunghe leve che lo trasformano in un siluro pronto a colpire l’obiettivo. Ma proprio mentre si attende la tradizionale risposta bruciante del Pupillo, d’improvviso, vanno in onda scene da libro Cuore. L’impenitente, investito da un improvviso spirito natalizio, decide di non “infierire” sul padre spirituale che, con abnegazione e sacrificio, lo ha “iniziato” all’arte della disciplina. Il prescelto, assunte le vesti di Santa Klause, decide di rinunciare all’ennesima cavalcata trionfale, concedendo al maestro di tagliare il traguardo in solitaria. Un maestro, raggiante e rassicurato dalla riconquista dello scettro del condottiero, riceve l’arrivo degli altri nostri atleti con un sorriso a sessantaquattro denti. Ma la realtà è ben altra. “Ho fatto il regalo di Natale al nonno!!” le parole dette sottovoce dal Pupillo appena tagliato il traguardo che danno la reale misura dell’evento e del grande gesto di generosità dimostrato. Pupillo con l’aureola dei santi. Corsa particolarmente veloce e priva di particolari difficoltà se non un freddo che mai ha mollato la presa. Ristoro finale con dolci, bibite, thè. Voto alla corsa e all’organizzazione 6,5. Ristori con allestimenti appena sufficienti. Qualche problema nella segnaletica non ottimale e pure nei presidi. Alla prossima e un augurio di Buon Natale a tutti.

foto evento: guarda

Read 1887 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

Cronache del passato

MarciaVenezia

Marcia Venezia

https://marciavenezia.weebly.com/

 

Affiliato UISP

 Comitato di  Venezia