"Marcia della salute" Dolo (VE)

Monday, 19 September 2011 00:00 Written by 

Rate this item
(0 votes)

Gp Capiteo dai grandi numeri per l'appuntamento podistico andato in scena domenica 18 settembre. L'occasione per un nuovo e straordinario evento sportivo di aggregazione è stata l'undicesima edizione della tradizionale "Marcia della Salute" tenutasi a Dolo (VE), con organizzazione a cura dell'AULLS 13 in collaborazione con CROD Dolo, Avis, Avo, Auser Dolo, Ass. Diabetici Dolo, Ass. Pro Sambruson, Pro loco Dolo, Ass. Librarsi, Ass. Isola Bassa, Circolo trovemose Sambruson, Psiche 2000, Strà Alpe, Sci Club Fossò, G.P. Spotorni Camponogara, I Sarmati, Podisti Dolesi, G.C. I Molini Dolo, Delli Cento Cazzago, STRAbici, GIS di Mirano, AdB Riviera del Brenta, Pedaliamo per la vita Vigonovo, Protezione Civile Riviera del Brenta. I nostri, dopo un intensa attività di coordinamento settimanale, hanno portato una nutrita pattuglia di atleti che hanno consentito di fare pure l'iscrizione di gruppo. Ritrovo di buon ora ore 7:30 con presenti Ale (in gran spolvero e promettente una giornata scintillante!!), Alberto, Andrea, Sean e Gloria. Arrivo in sito ore 7:45 con gli atleti che si materializzano a vista d'occhio. Poco dopo arriva il Vittorio (co' do oci che te i racomando!!) reduce dal turno di notte (el xe un vero "big"!!) e, subito appresso, Fabio, Andrea, Alessandro (con gli amici Davide e Michele) e, a chiudere il gruppo, i "nati in gamba" Gianni e Tecla. Vestizione con riscaldamento e foto di rito. Nonostante le previsioni meteo serali non fossero delle più incoraggianti (annunciata pioggia a catinelle!!), la giornata si è presentata con afa mattutina e sole nascente a preannunciare un altra domenica di passione per gli atleti. Partenza per tutti ore 8:30 con partecipanti, a occhio, un migliaio di unità. Corsa prevista su tre possibili percorsi di 6 km, 16 km e 30 km. Ale (monitorato di continuo dal Vittorio!!), lo stesso Vittorio, Andrea, Sean, Gloria, Andrea e Alberto optano per il lungo dei 30 km (in realtà quasi 31 km!!) mentre Fabio, Alessandro e amici, Gianni e Tecla vanno per il percorso intermedio. Il Vittorio parte a bomba desideroso di finire anzitempo il compitino di giornata e fare rientro a casetta per poggiare, finalmente, il popò sul giaciglio. Gli altri impostano ognuno il proprio ritmo cercando di dosare le forze vista la notevole quantità di chilometri da macinare. Inizialmente ci si dirige verso la frazione di Sambruson e qui (1 km) già si "saggia" il primo ristoro. Ma ecco che al secondo chilometro, tra Sambruson e Camponogara, le premesse scoppiettanti di giornata di Ale prendono letteralmente "corpo". Il pupo viene colto da un impellente bisognino "de' grosso" e inizia la "tragicommedia" stile maratonina "Roma-Ostia" (vedi articolo nella sezione cronache). Malauguratamente, non avendo materiale per la pulizia, aspetta l'Alberto (sempre previdente il ragazzo!!) che gli consegna ovatta 4 veli di prima scelta. Ai limiti della crisi "pre-partum", l'impenitente devia nel vicino campo di mais dove, per benino, si prepara all'espletamento, allestendo una piazzola e "radendo" letteralmente al suolo n° 377 piante (........ el contadin pensarà che xe passà i extraterrestri!!). A consegna effettuata, il puttino riparte con andatura più leggiadra che mai. Giunti a Camponogara, con la calura bella insistente, si fa sosta al 2° ristoro e si parte in direzione Fossò. Il ritmo è quello previsto (5:50 - 6 min/km) con Gloria che, di tanto in tanto, varia forzando sulla gambina. All'8 km bivio con il tracciato dei 16 km e qualcuno è colto dalla tentazione di deviare. Ma istantaneamente, sopra la capoccia dei bimbetti, si materializza l'immagine austera e minacciosa del Bepi che punta l'indice accusatorio verso i so' putei indicando loro la strada. Non manca, alla sua destra, il Vittorio che, scuotendo la testa, ci indica la via del "lungo". Il pensiero dei nostri: "meio tirare dritti se non voemo essare messi soa graticoea!!". Al 10 km, in centro a Fossò, si trova l'amico Sergio che, probabilmente avvisato del passaggio del gp Capiteo e del carburante preferito dai nostri dopo la birra, ha allestito un banchetto imbandito con bottiglia di prosecchino bello fresco. Mittticcco Sergio. Si riparte in direzione Vigonovo dove, passata la frazione di Galta, si transita valicando il Brenta e segnando il giro di boa del metà della corsa. Altro meritato ristoro e subito si riparte prendendo la riva ovest del Brenta in direzione Strà. In centro paese, intorno al 20 km, si giunge con la fatica e il caldo che incominciano a mietere le prime vittime. All'altezza di Villa Pisani ecco che compaiono i primi e, purtroppo, abituali scricchiolii. Il serpentone di atleti è solo un ricordo e i pochi superstiti procedono trascinandosi a tentoni con il sole che fa capolino in cielo e l'afa che diventa quasi insopportabile (................ par fortuna che doveva piovare!!). Al 25 km si passa la parte nord del paese di Fiesso d'Artico. I nostri procedono con fatica ma comunque sempre a ritmo corsa secondo previsione. Il solo Ale, al 27 km, scorgendo l'immagine della Madonna di Fatima, molla gli ormeggi facendosi soppraffare dalla stanchezza. Gli ultimi chilometri sembrano per tutti interminabili. Finalmente si scorge la periferia di Dolo e incomincia la passerella finale con i nostri ai limiti della propria tenuta fisica. Il crono è, per tutti comunque buono (intorno alle 3 ore!!) e, considerate le condizioni meteo, è da ritenersi più che valido. Non si sa come, Ale arriva a tagliare il traguardo letteralmente stravolto e con ancora le foglie di pannocchie accartocciate sulla capoccia. Sosta obbligata al ristoro finale per raccogliere i "pezzi" persi per la strada. Voto alla corsa e all'organizzazione 9. Ristori in buon numero e strade ottimamente presidiate e segnalate. Un bel complimento a tutto lo staff. Alla prossima.

foto corsa: guarda

Read 2684 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

Cronache del passato

MarciaVenezia

Marcia Venezia

https://marciavenezia.weebly.com/

 

Affiliato UISP

 Comitato di  Venezia